Login

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Coordinamento spdc Lazio

Verbale della riunione del Coordinamento SPDC Lazio del 9 Dicembre 2014, tenutasi presso la sala Maccacaro del Complesso SMP, in Roma.

Presenti 20 tra Direttori/Responsabili e delegati di 13 SPDC su 22: S. Camillo (Ciaccafava),Subiaco (Manzi), Tivoli (Sciarretta, Valentini, Lega), SFN (Grispini, Marcolin), Grassi/Ostia (Guerani, Ialongo), Pertini (De Sanctis, Maci), Policlinico Umberto I (Orso), Civitavecchia (Angelillis, Baldini), Rieti (Gioia, Berton), Formia (Chianese), Santo Spirito (Cavallari, Fina), Frascati (Paulis), FBF (Mattioni).

Argomenti specificati nell’odg e discussi:

  1. Necessità di una ricognizione attenta sulla situazione attuale dei SPDC del Lazio. A questo proposito, Sciarretta migliorerà la veste grafica di una scheda indaginativa proposta dalCoordinamento Nazionale SPDC e la invierà a tutti i Direttori/Responsabili dei SPDC del Lazio. Particolare attenzione sarà posta, oltre agli indicatori strutturali (ubicazione, ambienti di ricovero ecc.) e funzionali, anche alla dotazione organica di personale con specificazione delle ore equivalenti per ogni operatore delle varie categorie professionali.
  2. Relativamente alle criticità emergenti, molto importanti risultano le problematiche clinico- assistenziali derivanti dalla gestione dei pazienti ex-opg e di quelli autori di reato non imputabili per presunto disturbo psichiatrico. Dopo vari interventi dei partecipanti, si ritiene indispensabile istituire un gruppo di lavoro che rediga una documento informativo al fine di poter gestire adeguatamente tali problematiche. Di tale gruppo fanno parte: Grispini, Maci, Manzi, Lega, Chianura, Marcolin, Ialongo. Successivamente verrà organizzato un’incontro, in una sede istituzionale, fra rappresentanti regionali, coordinamento SPDC/Lazio, Consulta Regionale Psichiatria ed altre figure istituzionali.
  3. Sciarretta propone di sviluppare i processi di valutazione della qualità assistenziale in SPDC, relativamente sia alle pratiche cliniche che alla definizione degli indicatori di efficienza finalizzati, anche, al passaggio del paziente alla rete assistenziale territoriale.
  4. Viene ricordato: a) di inviare a Sciarretta le segnalazioni di violazione del protocollo trasporti 118; b) di inviare Manzi le segnalazioni relative alle aggressioni in SPDC; c) di collaborare con Grispini relativamente alle problematiche sulle contenzioni; d) di continuare, per gli SPDC che hanno aderito, la sperimentazione sulla continuità della scheda assistenziale proposta da Carbut.
  5. Mattioni ricorda le problematiche relative alla chiusura del SPDC del Fatebenefratelli, specificando la situazione di disagio per i pazienti e per gli operatori. Si ribadisce la improrogabile necessità di invitare le Autorità Regionali a risolvere tali problematiche, compresa la tutela professionale degli psichiatri della struttura e la ridefinizione dei bacini di utenza.
  6. Relativamente al sito www.coordinamentospdclazio.it si ribadiscono i punti trattati nella precedente riunione del11/11/2014

All’incontro è stata invitata la dr.ssa Daniela Pezzi, Presidente della Consulta Regionale Psichiatria, che riferisce sui temi discussi nell’audit con le figure istituzionale regionali del giorno 11/11/2014. I temi affrontati hanno riguardatola situazione dei posti letto in SPDC nella regione Lazio e le carenze strutturali dell’assistenza psichiatrica, in generale.