Login

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Coordinamento spdc Lazio

Pubblicato in 2015

Verbale della riunione del Coordinamento SPDC Lazio del 3 Marzo 2015, tenutasi presso la sala Maccacaro del Complesso SMP, in Roma.

Domenica, 20 Novembre 2016 09:22 Scritto da 

Verbale della riunione del Coordinamento SPDC Lazio del 3 Marzo 2015, tenutasi presso la sala Maccacaro del Complesso SMP, in Roma.

Presenti 21 tra Direttori/Responsabili e delegati di 12 SPDC su 22: Colleferro (Manzi, Arcangeli), Tivoli (Sciarretta, Valentini, D’Agostino. Lega), SFN (Grispini, Marcolin), Grassi/Ostia (Chiossi, Ialongo), Pertini (De Santis), Civitavecchia (Angelillis, Baldini), Albano Laziale (Azzara, Filesi), Frascati (Paulis, Roccia), S.Andrea (Carbut), S. Camillo (Ciaccafava), S. Spirito (Fina), FBF (Mattioni).

Argomenti specificati nell’ODG e discussi:

  1. Si ribadisce la necessità di sollecitare, in considerazione della lettera inviata alle autorità regionali da parte del portavoce, un incontro con le medesime, per discutere di tutte le problematiche assistenziali inerenti alla chiusura degli ex-OPG ed all’aperura delle REMS, nonché dei ricoveri relativi agli autori di reato non imputabili per presunto disturbo psichiatrico.
  2. Relativamente alla scheda di continuità assistenziale Carbut e D’Agostino ribadiscono l’intenzione di inserirla nell’ambito della formazione aziendale (studiando le opportune modalità applicative del progetto) al fine di ottenere una reale valutazione di efficienza dello strumento.
  3. Sulle problematiche riferite dalla collega Gioa di Rieti, nella precedente riunione, relative ad un paziente in TSV che si era allontanato dal reparto e vi era stato ricondotto dagli agenti di Ps, viene ribadita la necessità, da parte dei vari intervenuti, (D’Agostino, Manzi, Paulis, Grispini, Maci, Cardone) di acquisire maggiori informazioni, sulla legislazione vigente, in modo da poter definire appropriate linee di condotta..
  4. Viene ribadito,infine, di: a) di inviare a Sciarretta le segnalazioni di violazione del protocollo trasporti 118; b) di inviare Manzi le segnalazioni relative alle aggressioni in SPDC; c) di collaborare con Grispini relativamente alle problematiche sulle contenzioni.
  5. Sciarretta propone di riprendere, concretamente, il discorso relativo ai parametri di valutazione delle procedure cliniche sia in considerazione delle specifiche funzioni dei SPDC nella rete assistenziale psichiatrica che relativamente al miglioramento degli outcomes dei disturbi psichiatrici stessi. Questa elaborazione potrebbe servire per la stesura di contributi e di proposte che renderebbero omogenee le procedure cliniche ed operative di tutti gli SPDC della regione.

Il Coordinamento si riunirà il 14/04/2015 , nella stessa sede, come da calendario programmato.

Ultima modifica il Domenica, 20 Novembre 2016 09:36
Letto 299 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Etichettato sotto
Devi effettuare il login per inviare commenti